Notizie da Tecnosir

Era da un po di tempo che sarei dovuto tornare in quel di Castel di Godego, il tempo passava troppi impegni e quasi me ne dimenticavo. Poi una mattina mi arriva una mail: ci sono novità e alcuni prodotti sono già pronti, quando vieni ?
E’ il mio amico Bepi che scrive, uno che a settant’anni passati passa il suo tempo in azienda a sperimentare. Mi fiondo il giorno dopo e passo la giornata tra correttori d’altezza e pedali freno. Le novità ci sono eccome. Prima di tutto adesso il campo delle revisioni si è allargato a quasi tutti gli organi idraulici della DS/ID, poi cambia anche la sostanza nel senso che alcune parti sono state rifatte a nuovo ed i pistoncini costruti a campione con meccanica di alta precisione. Riportare un pezzo alle medesime condizioni di “nuovo” è l’obiettivo della Tecnosir. Dopo molti tentativi, da qualche anno è stata messa a punto una tecnica in grado di raggiungere lo scopo.
Il lavoro consiste nello smontare completamente il componente, togliere i pistoncini di comando usurati, procedere alla lavorazione e lappatura interna del cilindro con controllo di diametro e di rotondità e utilizzo di un nuovo pistoncino comando con diametro adatto al nuovo cilindro. La precisione di accoppiamento deve essere inferiore a un micron (da 0.3 a 0.7), non ci sono guarnizioni. Questo grado di precisione permette l’agevole scorrimento del pistoncino e nello stesso tempo la tenuta del liquido.


Il nuovo pistoncino, costruito in acciaio temperato, è l’esatta copia  dell’originale solo il diametro è maggiorato. Tutti i pezzi sono collaudati su banchi prova costruiti dalla Tecnosir.
Questo vuol dire che si è posto rimedio all’inevitabile usura del metallo che a lungo andare genera le fughe di olio idraulico.  Un bel passo avanti.
A seguire le immagini di alcune revisioni (ho solo omesso di citare alcuni trucchi del mestiere) e a breve ne arriveranno altre.

Vai a revisione correttore di altezza e “fungo” freno

Articolo su Tecnosir (2004)

I commenti sono disabilitati.