Il “caso” Porsche (e la 2CV)

pubblicato il 27 January 2007 alle 12:19

 

 

Simpaticamente apriamo questa non-polemica scherzosa su una notizia curiosa.
I fatti
Tutto nasce da un servizio della rivista mensile dell’ACI, l’Automobile di un paio di mesi fa.
Nel parlare del maggiolino VW si fa una affermazione quanto meno inedita: pare che Ferdinand Porsche padre del maggiolino abbia contribuito alla progettazione della 2CV durante la sua prigionia da parte francese durante la guerra.
Sul numero di dicembre della rivista si torna sulla cosa (a quanto pare non passata inosservata) ribadendo che la notizia è fondata e che lo stesso Leonardo Bertoni, figlio di Flaminio, lo scrisse su un suo libro dedicato alla vita del padre.
I testi (e le teste)
Il libro citato, secondo me, è “Flaminio Bertoni - La vita, il genio e le opere“. Dico secondo me, perchè alla pagina citata (la numero 77) si trovano alcuni riscontri dell’articolo, ma nulla su Porsche.
Ho riletto tutte le pagine sul periodo 2CV, ma nulla. A proposito, ve lo consiglio.
Altri libri interessati potrebbero essere “L’uomo della 2CV” (che non possiedo) o “Bertoni - 30 ans de style Citroën”, ma a quanto pare nemmeno li se ne parla.
Che faccio ? mi lancio e chiedo direttamente al caro Leonardo in persona. Risposta: non mi risulta, ma quale Porsche che progetta la 2Cv ? ma de che (questo lo aggiungo io).
Ma allora ?
Chi ha ragione ? e chi lo sa … mistero.
Io però mi chiedo anche se sia possibile che Porsche (che era austriaco) sia stato prigioniero dei francesi (che furono occupati dai tedeschi come gli stessi austriaci in precedenza).
Lancio dunque un appello: chi sa, parli ! :-)

… anche se mi resta comunque un dubbio: ma com’è che la 2CV è una lumaca (di latta) se l’ha progettata veramente Porsche ?

Paolo P.

Invasioni barbariche (in Dspecial)

pubblicato il 24 January 2007 alle 11:10

 

L’amico Carlo (alias Spinz) ci omaggia dell’anteprima dello spot delle “Invasioni barbariche”, il noto programma de La7, girato sulla sua bella Dspecial (vedi foto mese sotto).
In esclusiva ecco dunque questo simpatico video.

Vedi il video 

Categoria Libri riviste e media | Comments Off

Mitomacchina

pubblicato il 12 January 2007 alle 19:33
Mitomacchina

Si svolge in questi mesi un interessante mostra presso il nuovo museo di arte moderna di Rovereto (il MART appunto) dedicata alla storia ed il design dell’auto.
La mostra è bella e sopratutto piacevole. Nell’accogliente e moderno museo vengono presentati al pubblico una cinquantina di modelli che per design, idee e tecnologia hanno fatto la storia dell’auto.
Si ha dunque l’occasione più unica che rara di vedere in tranqullità e tutte assieme delle vere opere del design o comunque delle auto che per le loro caratteristiche innovative hanno fatto la storia.
Non mancano ovviamente anche alcuni modelli Citroën tra cui la DS, e come protrebbe mancare ?

                                          

Insomma, se siete appassionati della Citroën, della DS e delle auto questa è la vostra mostra.

Segnalo ad onor della cronaca una polemica su alcuni organi di stampa locali riguardo l’uso del museo per l’esposizione di quelle che tutto sommato sono solo auto, belle si, ma non certo arte.
Un uso improprio del museo dunque aggravato dallo ecologicamente sgradito sponsor Agip.
Io non la penso così, non certo solo per motivi di “cuore” ,e voi ?
Ricordo, ma molto altro ci sarebbe da dire non solo sulla Citroën, che la DS19 fu premiata nel 1957 alla undicesima Triennale di Milano per le sue forme come opera d’arte moderna appunto.
Possono allora definirsi alcune auto espressione d’arte moderna ?
Scrivete nel blog cosa ne pensate se volete.

Vai alla pagina